Titulo

Kawasaki "Zero" | OCGarage


Ogni uomo ha un sogno nel cassetto, e per quelli che come noi amano i mezzi meccanici e in particolar modo le motociclette, la costruzione di quella special che ci ha tormento il sonno e il coronamento magari di una vita.


Spesso il cuore è rapito da una moto che si è amati da giovani o anche quella che si vista sul grande schermo al cinema, come in questo caso dove questa Kawasaki è certamente ispirata alla "Goose Bike" vista da milioni di appassionati nel film Mad Max.


Con questo sogno o visione, insomma con questa idea in mente, Sauro bussa alla porta dell'officina di Oscar Tasso di OC Garage quasi 12 mesi fà.
Lui voleva la moto del cattivo Teocotter, il personaggio presente in Mad Max, il primo capitolo della serie omonima, quindi nera, (si perchè i cattivi sono sempre vestiti di nero ) ma Oscar è riuscito a fargli cambiare idea trovando nuovi spunti che poi hanno dato anche il nome a questa moto.


Per capire quanto forte fosse il desiderio di avere una moto come quella del film, ne sono state comprate 2 come base per il progetto , una Z900 e una più "moderna" Zephyr" .
Oscar ha scartato la  prima perche la seconda si per volumi e proporzioni si prestava meglio al risultato finale.


La moto adotta un Kit in vetroresina per carena , cupolino e codino, costruito appositamente da un'azienda giapponese, con una qualità nettamente superiore a quello che offre normalmente il mercato. Il prezzo è quasi da follia...ma i sogni non si possono fermare davanti la vile denaro.


Tornado all'idea che aveva in mente Oscar, molto è stato dato dalle passioni per committente, la lampadina si accese perché gli vennero il mente delle foto che Sauro gli mandò tre o quattro anni prima quando era in volo, (possiede un brevetto da pilota e si reca spesso in Giappone)...è poi perché quel cupolino visto frontalmente sembra davvero un muso di aereo con tanto di ali, vetro, ecc..."Perchè non ispirarsi agli aerei da guerra...giapponesi,  lo "Zero" gli stessi che erano imbarcati sulle portaerei."


Quindi la moto da nera è diventata grigia come i caccia da guerra , ma di un grigio particolare studiato appositamente per questa moto.
Per le grafiche oscar si è documentato, quelle strisce rosse e gialle non sono messe a caso, ma hanno un significato, la riga verticale rossa indica la porta aerei....le 2 gialle il leader.


La parte superiore del cupolino è invece verniciata di un nero a sfumare, per accentuare le forme, quasi fossero della ali di aereo.
In ultimo i logi come il resto, è aerografato su disegno dello stesso Oscar 


No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.